NUDO DI DONNA

Auto-dialogo

10 agosto 2010 · Nessun commento

Sono l’oltranza del sole

che come fuoco divora

il grappolo multiforme della mia terra.

 

Quel che basta appena

per un morso un passo solo

per un respiro cieco.

 

Io vivo

come non vivendo

lo spazio folle destinato al mondo.

 

Incarno e decompongo la voce flessa

del silenzio l’ocra avvizzita di

una bocca rosso spento.

 

Dona Amati

Ed. Lietocolle 2010

  • Share/Bookmark

Categorie: Testi Dona Amati

% commenti sino ad ora ↓

  • Non vi sono commenti sino a questo momento...Dai il via compilando il modulo sottostante.

Devi essere autenticato per inviare un commento.

Bad Behavior has blocked 320 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Approfondisci
Ok